Piccoli enigmi nascosti nel bosco, opera di Darius Tred, copertina ufficiale.“Ma il vero problema è un altro” continuò subito Ballmer stiracchiandosi sulla poltrona “La foglia blu tocca il problema energetico. Ormai a questo mondo le guerre si fanno solo per il cibo, per l’acqua e per l’energia. Petrolio. Gas. E via dicendo. Il giorno che qualcuno troverà una soluzione al problema energetico, taglierà fuori con un colpo secco il petrolio, il carbone e il gas. Ovvero quelle nazioni che ne possiedono in gran quantità. E, ovviamente, verranno tagliate fuori anche le grandi lobby e i grandi finanzieri che, in ogni angolo del globo, ci speculano sopra. Il sole invece è di tutti. Non lo puoi controllare. Hai idea delle implicazioni legate alla foglia?”
Sì, Damon aveva idea delle implicazioni che potevano seguire.
“Quindi il problema della foglia blu” continuò Ballmer “diventa un problema di sicurezza: dobbiamo assicurarci che chiunque possieda quella tecnologia sia perfettamente consapevole delle conseguenze che implicherebbe la sua diffusione, diciamo, incontrollata. Quanto alla quercia … beh, io spero vivamente che chi l’abbia fatta sparire non sia arrivato anche al teletrasporto. Non abbiamo prove, ma ho il presentimento che la quercia e la foglia siano collegati, anche se la foglia, limitandosi ad osservare la sua forma, sembra essere una foglia di faggio e non una foglia di quercia”.
Damon cominciava a capire che cosa intendesse il direttore per problema di sicurezza. Significava CIA o NSA.
“Non dirmi che vuoi passare la patata bollente alla CIA”.
“No. Assolutamente no. Dopo i disastri che hanno combinato ultimamente in giro per il mondo sarebbe un suicidio passare la faccenda alla CIA. Si farebbero meno danni decidendo di dare la storia in pasto alla stampa. E non sto scherzando. E’ meglio che passiamo la faccenda alla NSA. Credo che sia più di loro competenza: basta impostare bene il discorso e farglielo vedere sotto la luce giusta, ovvero come un caso che riguarda la sicurezza nazionale. Vedrai che sono contenti quando sentiranno queste due paroline magiche”.

( Estratto da Piccoli enigmi nascosti nel bosco )

Estratti e approfondimenti

Coleotteri robotizzati La robotica moderna ci ha ormai abituati ai più disparati esemplari artificiali che vengono impiegati in vari ambiti della società moderna. I robot fa...
Oridio e dintorni In alcuni miei racconti viene citato un materiale che si chiama "oridio". Naturalmente si tratta di un materiale inventato all'interno della mia finzi...
Centottanta percento “Questa pellicola, una volta realizzata, potrà assumere tutte le forme che si vuole e quindi aderire perfettamente a qualsiasi superficie esposta alla...
La fotosintesi artificiale E' proprio questa l'idea iniziale che ha stimolato il mio interesse: la fotosintesi artificiale. Ho avuto occasione di leggere alcuni articoli di divu...
Antefatti e Racconti Forse qualcuno si chiede come mai alcuni dei miei racconti hanno, come sottotitolo, la parola "antefatto". Per la precisione: Piccoli enigmi nascosti ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *